VARIANTE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO | FASE FINALE

In data 29 settembre 2023 abbiamo presentato al Comune di Paderno Dugnano, condiviso con il Circolo Eco-Culturale La Meridiana, un documento di Osservazioni in merito al processo di elaborazione e approvazione della variante generale al Piano di Governo del Territorio.

Avevamo già presentato il 4 settembre 2023 un documento su questo tema, ma era mirato alla seconda conferenza di VAS – Valutazione Ambientale Strategica.

Siamo ora nella fase in cui le nuove osservazioni presentate dovrebbero essere prese in esame e discusse in un prossimo Consiglio Comunale che dovrà adottare la variante al PGT.

La materia è complicata, molto specialistica e quindi per addetti ai lavori che significa una cerchia ristretta, nonostante il tentativo messo in atto dall’Amministrazione Comunale di informare la cittadinanza attraverso una serie di incontri svoltisi sul territorio.

Anche noi non siamo specialisti della materia, ma abbiamo fatto il possibile per studiarla un po’, capirne i meccanismi ed intuire i possibili scenari, non proprio chiari ed accessibili ad un primo approccio. Però abbiamo chiari alcuni concetti fondamentali che riguardano la qualità dell’ambiente in generale che significa sostanzialmente avere grande attenzione alle sue componenti principali: aria, acqua, suolo.

Attenzione che non deve essere solo nostra, ma anche e soprattutto di chi amministra una città e che, nel momento in cui si appresta ad approvare una variante importante al PGT, dovrà/dovrebbe tenere conto dei contributi ricevuti, tra cui il nostro.

Nelle nostre osservazioni, per essere concreti, abbiamo cercato di calare questi concetti in situazioni e realtà locali precise e conosciute che hanno a che fare con la mobilità, l’inquinamento da traffico, il consumo di suolo, l’impermeabilizzazione non più sostenibile, l’importanza e la difesa delle aree verdi, un patrimonio fondamentale per la collettività. Tra tutte queste situazioni locali che meritano la massima attenzione, vogliamo mettere in evidenza in modo particolare una possibilità (oggetto di una nostra proposta) che si potrebbe esplorare per la soluzione del problema della RE3, per il quale molti cittadini di Paderno Dugnano si sono battuti, in tutti i modi, in questi ultimi anni.

Concludiamo con l’invito, a chi dovrà valutare la nuova variante, di avere il coraggio di rompere con gli schemi tradizionali riguardanti l’edificazione in generale e di avere davvero più attenzione alla natura e all’ambiente. Occorre farlo ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *